Pisacco Restaurant & Bar

Pisacco_02Via Solferino 48, Milano – Tel: 02/91765472 – Sito web

Frequentiamo i ristoranti per mangiare o per sfamarci? La differenza lessicale può sembrare minima ma alla prova dei fatti risultare decisiva. “Mangiare” implica una serie di azioni che vanno oltre il semplice riempirsi lo stomaco, si può “andare a mangiare” insieme a qualcuno, si può “uscire a mangiare con gli amici” o farsi una “mitica mangiata”. Mentre l’azione dello “sfamarsi” soddisfa solo un bisogno primario, quella del “mangiare” risponde anche ad un desiderio di socialità. Questa digressione gastro-filosofico nasce dopo una cena da Pisacco, uno dei locali più alla moda in Città, aperto da qualche mese in Via Solferino.

E il motivo del barboso pippone è presto detto: non ci è era forse mai capitato di sederci al ristorante e consumare un pasto completo (antipasto-piatto principale-dessert) in venticinque minuti netti. Encomiabile la velocità della cucina così come l’efficienza del personale in sala – uno stuolo di giovani camerieri che vaga infaticabile come uno sciame di api operaie tra un tavolo e l’altro. Encomiabile ma fastidiosa. È eccessivo pretendere che, tra una portata e l’altra di quella che dovrebbe essere una tranquilla uscita del sabato sera, debba trascorrere perlomeno qualche minuto? È eccessivo pretendere di parlare con l’interlocutore che si ha di fronte senza essere assillati in continuazione? La sensazione che ci fosse la fretta di farci sloggiare per fare spazio ad altri avventori è stata netta.

Poi, intendiamoci, nulla da obiettare su ciò che abbiamo mangiato, che anzi ci ha soddisfatto in pieno. Ottima la freschezza della tartare di carne e interessante anche un piatto più creativo come le Capesante alla plancia con polvere di cappero, composta di pomodoro agrodolce e taccole (sic). Semplicemente perfetto l’hamburger, identico a quello che avevamo mangiato al Café Trussardi – uno dei soci di Pisacco è Andrea Berton, ex chef, appunto, del Trussardi. Molto buono Menta, crumble, liquirizia: un concentratissimo gelato alla menta accompagnato da un crumble leggermente salato e un’impeccabile crema alla liquirizia. Solo un un gradino sotto il waffle al cacao con gelato alla vaniglia e salsa all’arancia.

Giusti i prezzi: qui si spende sui 35-40 a testa per una cena completa con una bottiglia di vino low-cost. Anche gli ambienti ci sono molto piaciuti. Atmosfera artistica simil “punk” al piano di sopra (adibito a cocktail bar), più tranquillo il piano di sotto con grandi finestre che danno su un bel giardino, legno chiaro e colori pastello a profusione.

Foodometro™
•Cucina: azzeccati i piatti più semplici così come le proposte creative. 7,5
•Ambiente: modaiolo molto ben curato. 7
•Servizio: efficiente, efficientissimo, ansiogeno. 5
•Da Non Perdere: Hamburger Berton, Menta, crumble, liquirizia
•Da Evitare: non prenotate qui per un pranzo/cena rilassante
•Prezzo: singoli piatti dai 6 ai 16 euro
•Giudizio Finale: un concetto di ristorante troppo fast ma la bontà della cucina e il rapporto q/p impongono una prova d’appello. 6,5

Giacomo Robustelli

Annunci

7 risposte a “Pisacco Restaurant & Bar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...