Pastificio Benedetto Cavalieri

Cavalieri Pasta

Siamo pastafariani, talebani del fusillo, integralisti dello spaghetto, jihadisti della mezza penna. La pasta che mangiamo deve essere – senza se e senza ma – artigianale. Nonostante ci piaccia alternare diversi marchi più o meno famosi, la nostra stella polare è una sola e si chiama Pastificio Benedetto Cavalieri.

Punta di diamante del pastificio di Maglie (Lecce) sono gli strabilianti spaghettoni, considerati dalla firma più autorevole della cibosfera internettiana forse gli spaghetti migliori del Mondo. Lunghi il doppio di un normale spaghetto (vengono confezionati ancora con la piegatura) sono perfetti sotto diversi aspetti: per la consistenza quasi carnosa all’esterno e croccante all’interno; per l’abbondante quantità d’amido che rilasciano in padella nella fase di mantecatura; per l’intensità di sapori, aromi e profumi che sprigionano. Tutti gli altri formati non sono da meno. Da segnalare ci sono, in particolar modo, le ruote pazze, la loro peculiarità è la forma irregolare e la grande capacità di raccogliere ogni tipo di sugo.

Di cosa c’è bisogno per creare un prodotto talmente eccezionale? Innanzitutto ci vuole la storia: il pastificio fu progettato e inaugurato da Benedetto Cavalieri nel 1918. Ancora oggi lo stabilimento è lo stesso (ovviamente ristrutturato) e il titolare è l’omonimo nipote del fondatore. Serve poi un metodo unico ed originale, definito “delicato”: l’impasto viene lavorato molto lentamente e poi pressato dolcemente in trafile di bronzo, l’essiccatura è lentissima (fino a 44 ore). Importanti sono anche le caratteristiche degli ingredienti utilizzati – per ogni formato di pasta Cavalieri è stata ideata una diversa miscela di semole di grano duro. La materia prima è di alta qualità, rigorosamente biologica.

Qualche nota pratica. La pasta made in Salento non è facile da maneggiare – per ottenere buoni risultati è bene seguire pedissequamente gli infiniti tempi di cottura (16 minuti per gli spaghetti, ad esempio) e le dettagliate istruzioni stampate sulla confezione. A Milano, l’intera gamma di Benedetto Cavalieri si trova da Eat’s a prezzi intorno ai 3 euro per la confezione da 500 grammi.

Foodometro™
In: profumo, sapore, consistenze
Out
: la cottura richiede una certa attenzione

La pasta numero 1 d’Italia, del Mondo, della galassia 9,5

Giacomo Robustelli

Annunci

3 risposte a “Pastificio Benedetto Cavalieri

  1. Pingback: Foodblogger. Il meglio della settimana. 23 gennaio 2012 | scattidigusto.it·

  2. Ho massaggiato i Vostri spaghettoni : Semplicemente fantastici
    ernesto da bologna.
    ….e lungimirante la frase ” ne vale la pena ” avete fatto bene a metterla.
    Le fate le “pennette liscie ” ???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...