Gastronomia Oasis

Via Panfilo Castaldi 39, Milano – Tel: 333/6533277

Quando si inizia a parlare di doner kebab, molti storcono il naso. Le accuse più frequenti: puzza, insano, preparato con carne di dubbia provenienza, sporco, indigeribile. Insomma: qualcosa da evitare. La cattiva nomea del cibo di strada global per eccellenza è in parte meritata, frutto di una qualità media (parliamo di Milano) decisamente bassa. Nel calderone delle opinioni più diffuse scompare così – ed è un vero peccato – anche qualche virtuosa eccezione. L’ottimo kebab della Gastronomia Oasis, per esempio.

La differenza rispetto alla massa la si percepisce non appena si entra nel localino, situato in una delle le vie meneghine a più alto tasso di concentrazione di insegne multi-etniche. L’atmosfera tranquilla, e le belle maioliche tunisine alle pareti, sono la cifra di un posto che nulla ha a che fare con quella che, nell’immaginario collettivo, è la trucida kebabberia metropolitana.

E la pappatoria? Lo spiedo del kebab viene allestito completamente in casa, di rigore con vitello piemontese; le strisce di carne sono tenere e succulente, per nulla unte; insalata, cipolla e pomodori a corredo sono freschissimi; la salsa piccante in accompagnamento è potente ma non soverchia gli altri sapori; discreto il pane, anche se non preparato al momento.

Da provare ci sono pure i falafel (polpettine di ceci di origine egiziana), tra i migliori che ci sia mai capitato di assaggiare. Oltre lo street food ci sono da segnalare in lista una serie di piatti più strutturati, come il brik à l’ouef tunisno, il cous-cous (servito con pollo, manzo, agnello o pesce + verdure) o il tabulè. Non male anche i dolcetti, sempre d’impronta araba.  Su tutti spiccano quelli a base di pasta di mandorla aromatizzata all’ acqua di rosa.

Per finire è d’obbligo menzionare la gentilezza assoluta della coppia di propietari/gestori. Matilde, pugliese, serve ai tavoli con dolce sorriso stampato in faccia. Edi, tunisino, è suo marito e sta dietro ai fornelli. Sempre la battuta pronta,  e in più una gran voglia di raccontare tecniche, segreti, ingredienti e tutta la passione che mette nella cucina della sua terra.

Orgoglioso e modesto fino al midollo, quasi arrossisce quando ci complimentiamo per la bontà del kebab mangiato e gli diciamo di aver letto bene della sua Gastronomia Oasis su diversi siti web. Disarmante la reazione: «le lodi non ci hanno fatto di certo arricchire ma fanno sicuramente grande, grandissimo piacere».

Foto di Organirama

Foodometro™
In
: ottima carne sullo spiedo, gentilezza infinita

Out: pane non all’altezza
Kebab di qualità, posto piacevole gestito da persone piacevoli. 7,5

Annunci

10 risposte a “Gastronomia Oasis

  1. sono stato all’Oasis ma devo dire che mi ha deluso. le aspettative create da guide e recensioni sono state disattese. non dico che non è buono, ma non è così buono. anche se il mio giudizio dovrà essere rivisto dopo almeno un’altra visita.

  2. Oasis ci ero stato, ma senza particolare entusiasmi… Joy grill sono passato due volte ultimamente ma è sempre chiuso… ne sapete nulla?

  3. Ci sono stata qualche mese fa e mi ha lasciato un ottimo ricordo.
    Provate l’hummus: è davvero squisito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...