Sardegna Food Reportage

Siamo tornati. Abbiamo passato parte delle nostre ferie in Sardegna: ci siamo riposati, abbiamo goduto uno splendido mare – nella foto la spiaggia di Scivu – e ovviamente abbiamo (ben)mangiato.

A rendere indimenticabile la nostra estate ci hanno pensato i parenti isolani – di stanza tra Villacidro e Villasimius – da cui siamo stati ospiti coccolati e straviziati. Enorme è la fortuna ad avere in famiglia un mitico personaggio come Zio Gianni: ex-cuoco professionista, ex-ristoratore (anche in quel di Milano), allevatore e agricoltore.

Semplicemente  incredibile il suo porchettone allo spiedo. Non da meno molti degli altri piatti che ci ha cucinato, non fotografati per impaziente voracità. In ordine sparso: il porchetto (intero), la pecora in cappotto (stufata con patate, cipolle e zafferano), i muggini alla brace, il pane frattau, le cozze gratinate e l’immaginifico risotto alla pescatora preparato con l’imprenscindibile aiuto di Zia Paola.

Grandi gioie anche dalla Pizza, preparata nell’enorme forno a legna casalingo.

Al di là della mano felice ai fornelli, ciò che rende grande un cuoco è la materia prima che utilizza. Cosa c’è di meglio di un assolato appezzamneto di terreno in cui coltivare pomodori, cipolle, melanzane, zucchine, asparagi, olive, agrumi, pere, mele, mandorle e tanto altro?

Non solo alimentazione genuina. La Sardegna ci piace anche per alcuni suoi insani prodotti industriali dallo spirito spiccatamente “nazionalistico”. La birra Ichnusa, per esempio, o gli snack Guttiau Terrantica della Crocchias.

Lontani dal parentado ci siamo concessi anche una settimana nel selvaggio sud-ovest, tra il Sulcis Iglesiente e la Costa Verde (qui sopra Cala Domestica) soggiornando all’agriturismo Marcarius di Portixeddu (Fluminimaggiore). Semplicemente fantastica l’ospitalità garantita da Bruna e Ivo Arrius – cuoca sopraffina lei e simpaticissimo, istrionico, gestore lui.

Le camere e il ristorante sorgono all’interno di un rigoglioso frutteto. La cucina che qui si può gustare è quella tradizionale sarda, concepita unicamente con ciò che si coltiva, raccoglie (numerose varietà di funghi per dire) e alleva nella zona. Tra le diverse specialità che abbiamo potuto provare, ci piace ricordare: la sorprendente capra in umido, i ravioli fatti a mano, le superlative pardulas e i liquori fatti in casa (all’alloro, di nespole, il mirto…) sorseggiati nelle lunghe serate passate a chiacchierare con il loquace Ivo e gli altri ospiti della struttura.

Insomma: un indirizzo fortemente caldeggiato da dove partire per conoscere una delle più belle, e ancora poco battute, regioni dell’isola – maggiori informazioni sul sito ufficiale del Sulcis Iglesiente.

B & B Marcarius
Località Marcarius, Fluminimaggiore
Telefono: 328/3759350

Federica Pallavicini
Giacomo Robustelli


Annunci

Una risposta a “Sardegna Food Reportage

  1. Siamo tornati da una settimana. Abbiamo passato delle bellissime vacanze, grazie anche all’ospitalità di Ivo e alle ottime capacità culinarie di Bruna!! L’agriturismo Marcarius è davvero un posto speciale, con il suo verde giardino e gli orti che lo circondano. Ivo e Bruna sono simpaticissimi e sanno davvero renderti la vacanza piacevole.
    Le fotografie delle spiagge della zona si commentano da sè, a noi è piaciuto anche fare un pò gli archeologi, visitando il tempio di Antas, qualche Nuraghe, le grotte di Su Mannau e la miniera di Buggerru.
    La fortuna ha voluto anche che abbiamo assistito a un sfilata dei Mamuthones!
    Aggiungo che la zona Occidentale della Sardegna non è mai affollata (neanche il 15 agosto!) e che i prezzi sono più contenuti. Tornerei molto volentieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...