Vecchia Osteria Robustello – Colico (LC)

robustello1Via Fontanedo, località Robustello, Colico (LC) – Tel: 389/0721013

Alle porte della Valtellina, affacciata sull’ultimo tratto del Lago di Como arrivando da Milano, si trova Colico. Non esattamente il paradiso per gli amanti della buona tavola – nei ristoranti della zona, infatti, si fondono (e confondono) piatti tradizionali valtellinesi, valchiavennaschi e lacustri, senza che nessuno di questi abbia un’identità definita. Meglio allora andare sul sicuro, cambiare rotta e puntare sulla carne, ottimamente preparata alla Vecchia Osteria Robustello.

Questo ristorante si trova alle pendici del Monte Legnone, una tra le più belle montagne della Valle e meta di numerosi escursionisti. Non è semplice trovarlo, a causa di un’inesistente segnaltetica e delle mille strade che si incrociano tra loro. Meglio essere muniti di navigatore od avere con sé una mappa stampata da seguire come riferimento.

Dall’esterno l’Osteria Robustello sembra quasi un rifugio di montagna, immersa nel verde del bosco che la circonda. I tavoli si trovano nella grande e unica sala all’aperto (d’inverno riscaldata), arredata in modo molto rustico e semplice, con il legno a farla da padrone. Il servizio è gestito direttamente dal titolare, Marco Fattarelli, e da sua figlia, tanto professionale e gentile che sarebbe perfetta anche nella sala di un locale più blasonato.

Per quel che riguarda il menù si parte dalla scelta fra due soli antipasti: quello della casa, con salumi, bruschette e sottaceti (7.50 euro), classico ma non entusiasmante e il missultin con olio e aceto balsamico (6 euro), originale e convincente modo per proporre questo tipico piatto lariano. Tra i primi, abbastanza buoni gli gnocchetti malfatti pizzocherati, una sorta di rivisitazione dei pizzocheri chiavennaschi, con piccoli gnocchi bianchi e verdi, burro e formaggio. Si sente, tuttavia, che non sono la specialità dell’osteria .

Discorso diverso per quel che riguarda i secondi piatti, vero cavallo di battaglia del ristorante che, non a caso, è nato cinquant’anni fa come ritrovo e punto di ristoro per i cacciatori della zona. La selvaggina, in particolare lo spiedino di capriolo (11 euro) e il salmì di cervo (11 euro), sono cucinati alla perfezione, in un modo semplice che esalta ai massimi livelli la morbidezza e il profumo della carne. Anche gli altri secondi sono di pari livello. La tagliata di manzo al rosmarino (12 euro), così come la fiorentina di Chianina (32 euro al chilo) e la grigliata mista (11 euro), sono semplicemente ottime.

La Vecchia Osteria Robustello è, dunque, il luogo perfetto per gli amanti della carne e della selvaggina in particolare, sicuramente fra i migliori della Valle in questo settore.

robustello2Foodometro™
•Cucina: carne ad alti livelli. 7,5
•Ambiente: semplice e rustico. 6,5
•Servizio: propietario e figlia gentili e disponibili. 7.5
•Da Non Perdere: spiedino di capriolo
•Da Evitare: antipasti e primi non al livello dei secondi
•Prezzo: 25-30 € per due piatti e vino. Adeguato.
•Giudizio Finale: un’oasi per gli amanti della selvaggina. 7

Federica Pallavicini 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...