Una Scelta Difficile

Siamo bombardati da messaggi allarmanti rispetto a questo o a quell’alimento: il burro fa male, ma anche le uova, per non parlare dello zucchero, ma anche la farina 00. E il salame? Per carità, contiene conservanti. Il pesto? Pare sia cancerogeno. Il glutammato? Signora mia, non ne parliamo! E quelle belle fragole che ho visto al supermercato? Probabilmente sono geneticamente modificate. Aiuto! Che cosa dobbiamo mangiare? (Dario Bressani, Pane e Bugie).Chi non si è mai sentito così quando ha provato a fare minima attenzione a ciò che mangia?

Internet, tv e giornali diffondono costantemente notizie “aggiornate” sui possibili effetti benefici o malefici di una certa sostanza, piuttosto che di un’altra. Tuttavia, paradossalmente, questo bombardamento mediatico, invece di contribuire alla formazione di un corpo di informazioni corrette, instilla e consolida pregiudizi che ciascuno di noi finisce con lo scambiare per vera conoscenza.

Dato che spesso non abbiamo ne’ tempo ne’ voglia di elaborare tutti i messaggi che riceviamo, basiamo le nostre scelte su elementi secondari ed aggiuntivi, di natura euristica quali, per esempio, la gradevolezza della fonte (più è bella e più ci piace), la sua attendibilità (chi non si fida dell’uomo in camice bianco?), la lunghezza/brevità o il numero degli argomenti presentati al loro interno (meglio se pochi e convincenti perché di leggere chilometri di cose scritte in piccolo non se ne parla proprio).

Dunque, che fare? Ci arrendiamo pensando che sia impossibile mangiare sano al giorno d’oggi? Partendo dal presupposto che la ricerca scientifica non è un processo lineare e che le sue pubblicazioni non formano una colonna verso la verità assoluta, ritengo che sia possibile adottare delle strategie alimentari “prudenti”, che ci permettano di mangiare in modo sano, senza impazzire al supermercato o rinunciare al gusto e alla tradizione gastronomica che ci appartiene.

Volta per volta, nei prossimi post esplorerò alcuni consigli pratici che potete adottare per migliorare la vostra salute. Senza, al contempo, pesare eccessivamente sull’ambiente.

Elena Cadel

Bibliografia
Bressanini, D. (2010) Pane e Bugie. Enigmi del Gusto e Consuetudini Alimentari. Milano, Chiarelettere

-Pollan, M. (2009) In Difesa del Cibo. Milano, Adelphi

Immagine rilasciata sotto licenza CC 2.0 da Thomas Heyman on Flickr a questo indirizzo.

Annunci

2 risposte a “Una Scelta Difficile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...