Stanislao Porzio – Cibi di Strada

Stanislao Porzio
Guido Tomasi Editore, 2008 – prezzo: 15 euro

Per alcuni “cibo di strada” è sinonimo di pasti consumati frettolosamente per puro bisogno. Per altri – noi compresi – il cibo di strada è ricchezza, tradizione, valorizzazione delle culture locali che formano quell’immenso puzzle chiamato Italia. A pensarla così è anche Stanislao Porzio, autore di un blog e di un bel libro sull’argomento uscito qualche anno fa: Cibi di Strada. Italia del nord, Toscana, Umbria, Marche.

È difficile classificare precisamente questo volumetto. È infatti al contempo guida gastronomica, saggio storico-culinario e diario di viaggio. Opera eclettica quanto eclettico è il suo autore. Napoletano trapiantato a Milano, Porzio, di mestiere fa il pubblicitario. Ha scritto libri su zampogne e zampognari (Zampognario, 2002); sul cibo nel selvaggio west (Taste the west, 2003); sulle tradizioni natalizie lungo lo Stivale (Natali d’italia, 2005 & Il panettone, 2007); Inoltre è l’organizzatore di Re Panettone, acclamata manifestazione incentrata sul più famoso dolce meneghino.

Per chi volesse avere informazioni più dettagliate su Cibi di strada diciamo solo che i capitoli sono divisi per zone d’Italia e per specialità gastronomiche: si spazia dalla farinata livornese alla focaccia ligure, dai panini e dalle caldarroste milanesi fino al lampredotto fiorentino. Le pagine sono scritte con prosa mai banale, infarcite di ironia sottile e di lunghe, interessanti digressioni sui temi più vari. La trattazione dei singoli argomenti è il frutto di un dialogo con un esperto conoscitore della materia che racconta all’autore (e a noi lettori) usanze, luoghi e ricordi riguardo un determinato cibo di strada.

L’idea forte (da parte nostra condivisibile in pieno) su cui si regge questo lavoro è che il cibo più che un fine sia un mezzo. Un mezzo per capire le persone e la realtà in cui siamo immersi: «I cibi di strada sono un concentrato di sapori semplici, netti, antichi. […] Se sei del posto ti mettono in contatto fisico con la tua identità. Se non fai parte della comunità raccontano ai tuoi sensi la sua cultura».

In: utile e allo stesso tempo piacevole da leggere
Out
: a quando la seconda parte?

Una lettura fondamentale per chi ama il cibo di strada. 8,5

Annunci

Una risposta a “Stanislao Porzio – Cibi di Strada

  1. Pingback: Stanislao Porzio – Cibi di Strada « Thebigfood·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...