Amsterdam Food Reportage

Come abbiamo mangiato ad Amsterdam? Diciamo in modo eufemistico che ci saremmo aspettati qualcosa di meglio. Con un budget risicato, è stata quasi un’impresa riuscire anche solo a sfamarsi con qualcosa di accettabile: lo street food all’olandese è infatti variegato (leggasi “multietnico”) ma qualitativamente (per nostra esperienza) assai scadente.

Non si salva Wok to Walk, catena dove preparano noodles, o riso, con verdura, carne e salse a gradimento da mangiarsi in strada servendosi da un piccolo contenitore di cartone: se non altro originale.

Non va molto meglio se si vuole cenare stando seduti senza spendere una fortuna. Al Grasshopper, hamburger striminziti e mal cotti e torte iper-dolci. Oriental city non l’abbiamo provato ma è sicuramente affascinante per location e arredi in stile “film sul karatè degli anni ’80”.

Può essere interessante fare una gita al mercato Albert Cuyp Market: per assaggiare dei poffertjes (dolcetti tipici) preparati al momento o per acquistare del formaggio olandese. Istruttivi sulle abitudini locali anche gli infiniti banchetti dove vengono vendute patatine fritte e le più diverse  malsane schifezze.

La fabbrica della Heineken. Per gli amanti del genere è da provare la Heineken Experience.

Un po’ di dolcezza per finire: anche ad Amsterdam la si può trovare.

Annunci

2 risposte a “Amsterdam Food Reportage

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...