Crema alle Nocciole Baratti e Milano

Che la Nutella abbia effetti taumaturgici è risaputo: l’aneddotica sull’argomento è infinita e il pensiero va inevitabilmente sempre a Bianca, film di Nanni Moretti in cui il protagonista (alter-ego del regista) affoga le proprie preoccupazioni in un gigantesco barattolo della golosissima crema spalmabile by Ferrero. La Nutella è semplicemente un mito per intere generazioni, un prodotto dall’alto valore affettivo al quale molti legano emozioni e ricordi, felici o meno felici – come recita il famoso claim: «Che Mondo sarebbe senza Nutella?». Tutto vero e tutto condivisibile:  il nostro ruvido cuore da buongustai, e il nostro palato, ci dicono però che (tra le cioccolate spalmabili) c’è di meglio, per esempio la Crema alle Nocciole Baratti e Milano. Per chi non lo sapesse Baratti e Milano è uno dei nomi storici della cioccolata in Piemonte: il caffè al numero 29 di Piazza Castello a Torino fu fondato nel 1858 ed è oggi considerato uno dei più antichi in Italia. Oltre al glorioso bar e pasticceria della città sabauda,  a rendere noto questo marchio (passato nel 1999 sotto la proprietà gruppo Elah Dufour Novi) c’è  anche lo stabilimento di Bra che produce dolcezze distribuite oggi (più o meno) in tutto il Paese.

Cosa ci fa propendere per questa crema alle nocciole piuttosto che per quella della Ferrero?  Innanzitutto un’occhiata alla lista degli ingredienti:  la Nutella è preparata con solo il 13% di nocciole contro il 45% della nostra crema spalmabile. In quest’ultima, inoltre, a differenza che nella più famosa concorrente, non sono presenti oli vegetali e c’è invece il più costoso burro di cacao.

Queste differenze nella scelta delle materie prime si riflettono chiaramente anche sugli aspetti gustativi: la Crema alle Nocciole Baratti e Milano è decisamente meno dolce e lascia trasparire maggiormente l’inconfondibile aroma di nocciole. Per quanto riguarda la consistenza, risulta leggermente più spalmabile la Nutella, grazie probabilmente agli oli vegetali.

Dire che non ci sia confronto è fin troppo facile. Siamo d’altronde al cospetto di due prodotti con differenti posizionamenti e differenti fasce di prezzo: un barattolo da 200 grammi di crema Baratti e Milano costa infatti circa 3,50 euro, contro il circa 1,50 euro della Nutella: nulla da meravigliarsi quindi. Più che meravigliare indispettisce assai, invece, notare che la lista ingredienti della crema oggetto della recensione sia identica (anche nelle quantità percentuali) a quella della Crema Novi, lo abbiamo scoperto navigando per caso su cibo360.it.

Va bene che, come scrivevamo all’inizio, la Novi ha acquisito il marchio Baratti e Milano da una decina d’anni, però, se i due prodotti fossero veramente identici (non abbiamo ancora provato la Crema Novi, quindi non ci sbilanciamo), si tratterebbe di un vero e proprio sgarro. Sia nei confronti dei consumatori che comprano un prodotto identico ad un altro ad un prezzo maggiorato (per quello che abbiamo notato il differenziale è di circa 50 centesimi) sia nei confronti della storia di uno dei marchi più antichi della cioccolata in Italia.

Foodometro™
In
: giusta dolcezza ed ingredienti di qualità
Out
: se fosse veramente uguale alla Crema Novi, l’irritazione sarebbe inevitabile
La Nutella dei ricchi. 7

Annunci

6 risposte a “Crema alle Nocciole Baratti e Milano

  1. Dopo aver letto questo bell’articolo sulla Crema alle nocciole della Baratti e Milano, debbo assolutamente provarla!
    Originale il soprannome-ipotesi “la Nutella dei ricchi”, forse è per questo motivo che le sono sempre passato vicino (nei vari negozi che propongono prodotto di qualità, come lo stupendo Ambasciatori di Bologna dove libri e cibo convivono beatamente) ma non l’ho mai comprata.
    Ho dunque sbagliato? I Mondiali si avvicinano, è forse giunta l’ora di sostituire il tradizionale barattolo Ferrero con un più “regale” Baratti e Milano e capire che strada seguire d’ora in poi.

  2. Credo di aver speso tre euro e rotti per un barattolo come quello che si vede nella foto, alto circa un palmo. Trattandosi di un bene di non strettissima necessità, mi sembra un’alternativa onestissima al consumo di altri grassi vegetali.

  3. Proprio oggi ho confrontato i due barattoli di crema di nocciole Baratti Milano e Novi.
    Ebbene,gli ingredienti e le loro proporzioni sono identici da come si legge sull’etichetta dei due barattoli. I contenitori di plastica stessi sono identici. L’indirizzo dello stabilimento che li produce è lo stesso. Cambia solo il prezzo: la crema Novi costa quasi un’euro meno di quello che ho speso per la Baratti Milano.

  4. Essendo di Novi non posso che essere fanatico della omonima crema. Non ho ancora provato la Baratti e Milano, ma visto che gli ingrdienti sono gli stessi ed entrambe sono prodotte nello stesso stabilimento di Novi Ligure…. Beh,continuerò a mangiare (come faccio da quando sono bmbino) la MITICA crema Novi!!

  5. Novi = Baratti
    Se comprate i due barattoli non solo la lista degli ingredienti è uguale, anche lo stabilimento di produzione e la plastica, cambia solo la carta dell’etichetta. E, come prevedibile, anche il sapore è lo stesso.
    Consiglio caldamente Castroni (anche shop online) hanno la baratti a prezzi spesso ottimi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...