Ristorante Brasiliano Oficina Do Sabor

Via G.Agnesi 17, Milano
Tel: 02/58304965

Se dici Brasile, pensi subito al carnevale, alla samba, alle spiagge assolate, al calcio e alle signorine lascive (per una volta tralasciamo le favelas…). Noi saremo pure fissati, ma pensiamo anche al nostro ristorante brasiliano preferito a Milano, l’Oficina do Sabor in zona Porta Romana. Le due colorite (e colorate) sale sono gestite con esperienza ed un tocco di guapperia da Lucio, campano DOC. La cucina è nelle abili mani della moglie Natalia, originaria di Salvador de Bahia. Il must assoluto del locale è il menù churrasco: antipasti a buffet e rodizio di diversi tipi di carne cotta su spiedoni alla brace, servita con svariati, interessantissimi, contorni – il tutto a 35 euro.

Il buon esito della serata è affidato in buona parte al senso della misura che si riesce a mantenere o meno di fronte al bancone delle entradas. In ogni caso, della decina di specialità proposte, non si possono non assaggiare il soufflé di baccala (il pesce brasiliano per eccellenza) e l’insalata di cuori di palma con ananas.

Appena entrati in atmosfera si parte poi con il vero e proprio churrasco. Un continuo viavai di camerieri (rigorosamente brasiliani) taglia diverse tipologie di carne nel vostro piatto direttamente dallo spiedo: salsiccia, controfiletto, pollo, codone di manzo, prosciutto di vitello e agnello. Straordinari i contorni, se così si possono definire. La farofa assomiglia al cous-cous ma è a base di farina di manioca e ben si presta ad accompagnare i sapori della brace così come l’abbondante riso bianco e la salsa campagna, una simil-vinaigrette. La fejolada, uno stufato di fagioli neri preparato con carne di maiale, è saporitissima ed irresistibile. Sfiziose anche le patate fritte e gli anelli di cipolla in pastella.

Non annaffiare il tutto con alcuni bicchieri della perfetta (pesantissima) caipirinha che preparano in questo ristorante sarebbe semplicemente un delitto, anche se la carta dei vini è discreta e la birra brasiliana Brahma può fare il suo dovere in abbinamento a tali sapori.

Oltre al churrasco, sono pochissimi gli altri piatti in lista: gli stomaci coraggiosi potrebbero buttarsi sulla fejolada completa. Per chi la carne invece non la potesse proprio vedere, c’è da segnalare qualche interessante portata a base di pesce come la moqueca de peixe, specialità bahiana che consiste in un mix di gamberetti e tranci di salmone cotti a lungo in salsa di cocco e riso bianco.

I prezzi dell’Oficina do Sabor sono purtroppo quelli comuni a quasi tutti i ristoranti brasiliani a Milano, sui 40-45 euro a testa. Dobbiamo però dire che qui (a differenza che in tanti altri posti) sono soldi spesi bene. E non tanto per l’abbondanza delle libagioni, ma piuttosto per la qualità delle carni, per la perfezione inarrivabile delle preparazioni tipiche e per la piacevolezza dell’ambiente, colorato ma non troppo caciarone.

Foodometro™
•Cucina: churrasco quasi obbligatorio. 8
•Ambiente: allegria! 7,5
•Servizio: veloce, ogni tanto pure troppo. 6,5
•Da Non Perdere: menù churrasco
•Da Evitare: l’ananas finale allo spiedo è letale
•Prezzo: 40-45 euro a testa, tutto sommato adeguato.
•Giudizio Finale: la cucina brasiliana a Milano è qui. 7,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...