Acqua e Sale La Paranza Imperiale

Via Alserio 15, Milano
Tel: 02/6685448

Nonostante avessimo avvistato questo ristorante già da tempo, è stato necessario l’autorevole consiglio di Valerio M. Visintin sulla guida Pappamilano 2010 per portarci all’Acqua e Sale. Per far cadere ogni nostra minima titubanza sarebbe bastata un’occhiata attenta al menù o una sbirciatina all’ingresso, dove una vetrina di pesce fresco suggerisce le prelibatezze che vengono cucinate in questo locale gestito da una famiglia pugliese. Meglio tardi che mai: l’importante è aver scoperto un buon indirizzo dove è possibile fare una vera e propria scorpacciata di pesce, spendendo il giusto e senza dover per forza prendere la macchina per lasciare Milano in direzione dei caldi e pescosi mari del sud.

All’Acqua e Sale si possono, infatti,  gustare ottimi antipasti come la Zuppa di cozze alla Barese o il Misto Scoglio (rispettivamente a 10 e 15 euro), offerti in porzioni molto abbondanti. L’ideale sarebbe ordinare uno solo di questi piatti dividendolo fra due persone (cosa che noi, da puri golosi, non siamo riusciti a fare) in modo da mantenere una sufficiente fame per continuare la cena. Fra i primi, tutti con prezzi che vanno dai 15 ai 20 euro circa a testa, si possono scegliere le Bavette all’astice (esaurite nella sera della nostra visita), le linguine allo scorfano, o gli spaghetti all’aragosta.

Noi abbiamo optato per questi ultimi e, purtroppo, non possiamo dire di esserne rimasti del tutto soddisfatti. L’aragosta, servita divisa a metà ed equamente distribuita fra i due piatti, ci è parsa leggermente amarognola, ben lontana dalla dolcezza e dai profumi che  solitamente  la contraddistinguono. Probabilmente sarebbe stato meglio scegliere un secondo, in particolar modo il Fritto Imperiale che dava bella mostra di sé sul tavolo dei nostri invidiatissimi dirimpettai. O la Paranza alla Barese, preparata però solo il mercoledì e il giovedì sera. Vista la nostra pienezza, i dolci, seppur invitanti, non siamo proprio riusciti ad assaggiarli.

Alzandoci dal nostro tavolo siamo usciti dall’Acqua e Sale finalmente contenti di aver saziato la nostra voglia di pesce, solo un po’ rammaricati per la nostra scelta delle portate non del tutto fortunata. La prossima volta che verremo in questo ristorante (e accadrà molto presto) terremo presenti gli errori commessi rispettando il detto ‘sbagliando si impara’: eviteremo l’aragosta e ci butteremo senza indugi (e con sicura soddisfazione) su un buon fritto.

Foodometro™
•Cucina: pesce freschissimo, porzioni generose. 7,5
•Ambiente: tavoli piuttosto piccoli, aredamento senza sussulti. 6.5
•Servizio: camerieri d’importazione, professionali e discreti. 7
•Da Non Perdere: Zuppa di cozze alla Barese e Fritto Imperiale.
•Da Evitare: doppio antipasto e linguine all’astice.
•Prezzo: 40-45 euro a testa per una cena abbondante: giusto.
•Giudizio Finale:per chi ama il pesce senza fronzoli in porzioni abbondanti. 7.5

Annunci

11 risposte a “Acqua e Sale La Paranza Imperiale

  1. dopo la pessima figuraccia fatta su striscia..non ci metterò più piede!non voglio sovvenzionare arricchiti cinesi a spese delle coste italiane!striscia puntata del 7 maggio 2010 datteri di mare

      • Buongiorno,confermo che il posto è ”L’Acqua e Sale” – La Paranza Imperiale, indicato dal/dalla cliente prima, la proprietà potrà essere anche italiana ma il personale corrisponde, parola (di ex da oggi) assidua frequentatrice.Fortunatamente non mi sono mai stati proposti o propinati altrimenti avrei hciamato io stessa le autorità competenti. Grazie a questa segnalazione non metterò più piede nemmeno io, perchè non contribuisco e non voglio contribuire alle catastrofi ambientali.Il prelievo del dattero di mare comporta la distruzione delle scogliere in cui vive e la completa desertificazione dei fondali per decenni.

      • Anche a noi non sono mai stati proposti i datteri di mare e non frequenteremo più molto volentieri un posto che li offre (o li ha offerti).

        Detto ciò pensiamo che il problema sia da risolvere “a monte” evitando che vengano pescati e che siano quindi disponibili sul mercato dei ristoranti milanesi. Il che non vuole essere un assoluzione per chicchessia.

  2. Vero, che il problema sia da risolvere a monte,quindi dalla pesca proibita, allo scempio provocato ai fondali marini, ma mettiamoci anche il fatto che il responsabile del ristorante in questione,il giorno prima, dava indicazioni precise, quindi credo che conosceva benissimo quello che stava facendo.
    Ricordo inoltre che non è proibita solo la pesca ma anche la vendita e somministrazione.
    Nessuna assoluzione per nessuno ci mancherebbe…ma a questo punto data la sbadataggine dei respnsabili di questo ristorante nel servire qualcosa che nemmeno loro dicono di conoscere, parole tratte dal servizio:erano in mezzo ai gusci di mare,io pensavo che erano fasola…qui s’interrompe ma è chiaro che si riferiva ai (fasolari), poi si corregge con cannolicchi…quindi non frequenterò più un posto dove non sanno indicarmi quello che mi viene SERVITO in tavola!

    • D’accordo con te Viviana.
      I posti dove vengono serviti i datteri di mare sono semplicemente da evitare.

      Grazie per gli interventi appassionati.
      thebigfood staff

  3. grazie a voi per l’ascolto e soprattutto a viviana..vittima anch’essa inconsapevole di gente senza principi ne valori se non per il proprio tornaconto!alla fine di tutto io mi chiedo ma è giusto che a rimetterci siamo solo noi utenti finali e in buona fede?il responsabile del ristorante a parte a striscia credo non abbia dovuto rispondere dell’accaduto davanti a nessun altro!anzi credo che per come siamo noi italiani e le nostre leggi,tutto questo sia stato fonte di pubblicità anche se in senso negativo!

  4. Vedo che tutti i commenti sono favorevoli ma sono datati 2010. Ho cenato (si fa per dire) alla Paranza Imperiale il 19/03/2011 e non avrei potuto mangiare peggio. Pesce discutibile e cucinato non si sa come.
    Mi chiedo cosa possa fare un cuoco per rendere una cernia così insapore e sgradevole. Non parliamo poi della zuppa di cozze assolutamente insapore e con le cozze non pulite esternamente neppure sommariamente.
    Mai più

  5. Buonasera a tutti, ma di quale gestione parlate? forse la vecchia immagino. Io sono andata settimana scorsa per caso… e ho mangiato benissimo… il pesce era veramente fresco e cucinato bene, non abbiamo nemmeno speso tantissimo. L’unico difetto è la quantità di gente.. un pò rumoroso!
    Ma sul cibo veramente niente da dire… ottimo per quanto mi riguarda!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...