Pizzeria La Taverna

Via Anzani 3 , Milano
Tel: 02/59900793

È possibile mangiare una buona pizza napoletana all’ ombra della madunina? Questo dubbio atroce continua a perseguitarci e ci porta da un capo all’altro della Città, alla continua ricerca di vere  pizzerie partenopee trapiantate a Milano. Seguiamo la segnalazione del Pappa Milano 2010 e decidiamo di provare La Taverna, pizzeria in zona Corso XXII Marzo. Piccola delusione al momento della prenotazione telefonica: ci viene detto che non è possibile riservare un tavolo per sole due persone. Proviamo persino ad impietosire la ragazza all’altro capo del telefono, dicendole di abitare fuori città, con la speranza che cambi idea. Nulla da fare. Assolutamente irremovibile.

Una volta arrivati ci toccherà quindi aspettare un po’.  E l’attesa è lunga, tra morsi allo stomaco sempre più forti e il pensiero di pronunciare frasi deliranti, che non pronunceremo mai, del tipo «Lei non sa chi sono io, non le conviene farmi aspettare troppo». Venti minuti di sofferenza, inebriati dal profumo di pomodoro e mozzarella filante. Finalmente arriva il nostro turno ed entriamo. Un enorme ritratto kitsch del Golfo di Napoli ci conferma che qui la cucina è rigorosamente partenopea. Scendiamo delle ripide scale e, dopo aver attraversato una lunga e stretta sala, ci sediamo al nostro tavolo.

L’ambiente è piuttosto semplice, sulla nostra sinistra campeggia un gigantesco presepe (e siamo a marzo…), le mura sono addobbate con foto di Totò e richiami a Pulcinella, quasi a sottolineare tutti i luoghi comuni sulla città del Golfo. Peccato non ci sia un bel ritratto di Maradona, o forse ce lo siamo persi. I tavoli di legno sono disposti con sufficiente distanza e il titolare del locale, con andatura lenta ma decisa, li attraversa uno per uno con occhio attento.

Decidiamo di partire dall’antipasto, una burrata. Piatto che non ci emoziona, non essendo tanto fresco come ci saremmo aspettati. Non ci abbattiamo e attendiamo il vero piatto forte: una classica margherita e una pizza Totonna, con mozzarella di bufala, pomodorini freschi e olio extravergine a crudo. L’aspetto è più che invitante grazie ad una spessa ed alta cornice. Una pizza ben preparata che ci soddisfa assai. Ligi alla nostra natura di critici, ordiniamo anche il dolce, una pastiera napoletana senza ne’ arte ne’ parte, forse evitabile. Quando arriviamo alla cassa il conto ci sorprende in positivo: venti euro a testa per antipasto, pizza, dolce e birra media. Per fortuna, qui, non solo l’arredamento del locale è piuttosto popolare.

Insomma, ancora non abbiamo trovato una pizza al livello di quelle che si mangiano a Napoli. C’è da dire che fra quelle che abbiamo provato a Milano,  questa è sicuramente una delle migliori insieme a quella di Frijenno e Magnanno. Entrambi sono due ottimi locali, ma ben diversi tra loro. La Taverna è più adatta per una cena informale  mentre Frijenno sale un po’ di livello, sia per una maggior cura nelle preparazioni al di fuori della pizza sia per l’ambiente, molto più curato e gradevole, nonchè meno chiassoso. Quest’ultima pizzeria rimane per ora la nostra prima scelta: è comunque bello sapere di avere, finalmente, un’alternativa altrettanto gustosa.

______________________________________________________________

Aggiornamento a Maggio 2010

Siamo tornati pochi giorni fa per gustare quella che ci ricordavamo come un’ottima pizza e volevamo segnalarvi la nostra esperienza, in questo caso negativa.

Innanzitutto l’infinita attesa. Circa trenta minuti per poterci sedere, quasi altrettanti per riuscire a farci notare dalla cameriera e poter ordinare. Insomma, bruttisima partenza, peggiore di quella della nostra prima visita (che già era stata drammatica).

Altro punto negativo (questa volta a sorpresa): la pizza. Poco croccante, troppo salata ed una Margherita che si è trasformata in una Bufala totalmente annacquata. Riprovando La Taverna ci siamo resi conto che probabilmente avevamo esagerato con l’entusiasmo.

Foodometro™
•Cucina: pizza, pizza e ancora pizza
•Ambiente: napoletano popolare, troppo chiasso. 6
•Servizio: veloce e punto. 7
•Da Non Perdere: pizza Totonna
•Da Evitare: le lunghe attese per sedersi al tavolo nel weekend
•Prezzo: 20 € a testa antipasto + pizza + birra + dolce: evviva!
•Giudizio Finale: una delle migliori pizze a Milano, in un contesto così così. 7
Una volta una delle migliori pizze a Milano. Oggi livello altalenante. 6

 

Annunci

Una risposta a “Pizzeria La Taverna

  1. Purtroppo devo ammettere che da qualche tempo,più o meno da maggio appunto,la pizza non mi convince più…l’impasto non è più quello di una volta,dicesi lo stesso per la stesura e la cottura,non mi sentirei più di definirla “napoletana” o di consigliarla..e pensare che la frequentavo da almeno 8 anni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...