Agriturismo Al Tiglio

Localita S.Bernardo
Ponte in Valtellina (SO)
Tel: 338/2163177

Le cose che più si gustano nella vita sono quelle difficili da raggiungere. Questo vale senza dubbio anche per l’Agriturismo Al Tiglio situato ai 1200 metri in una minuscola frazione di Ponte in Valtellina nei dintorni di Sondrio. La strada per arrivarci, pur se completamente asfaltata, non è infatti delle più agevoli: stretta, piena zeppa di curve, senza alcun parapetto e discretamente lunga. Per fortuna d’inverno è mantenuta perfettamente pulita dal proprietario, che pur di tenere aperto tutto l’anno si è munito di spalaneve per la sua Jeep. La quarantina di minuti di macchina che vi dovrete sorbire da Sondrio verranno subito ripagati non appena metterete piede nella piccola e graziosa baita di legno e sasso che ospita l’agriturismo. Il caminetto perennemente acceso, gli animali impagliati appesi alle pareti e la tavola munita di vino rosso di ordinanza predisporranno immediatamente il vostro spirito e il vostro stomaco ad una esperienza culinaria indimenticabile. Sia chiaro che non parliamo di nouvelle cuisine ma di cucina valtellinese: una cucina semplice, di montagna, saporita e sostanziosa.

Le portate sono fisse e partono immancabilmente con un antipasto a base di salumi nostrani (in genere bresaola, pancetta e salame), ricotta d’alpeggio scaldata sulla pioda e talvolta un assaggio di carpaccio di cervo o di sublime mortadella di fegato. La seconda portata è un grande classico della cucina valtellinese, gli sciatt.

Qui li fanno a regola d’arte: piccoli, ben caldi e preparati con un formaggio perfetto. Dopo la partenza in pompa magna, dalla cucina, vi daranno un (vitale) attimo di tregua prima di servirvi il bis di primi. In base al periodo dell’anno potrete essere deliziati da un ottimo risotto ai funghi porcini (raccolti ovviamente nei boschi della zona), dagli gnocchetti verdi conditi con formaggio e burro fuso oppure dai pizzoccheri. Le porzioni sono super abbondanti, attenti a non strafogarvi e a lasciare un po’ di spazio per le portate seguenti che sono assolutamente imperdibili.

Il secondo è solitamente un meraviglioso tzigoiner con un contorno di patate cotte sulla pioda. Se siete fortunati, nel periodo giusto, potrebbe capitarvi invece il succulento salmì di cervo con purè. Peccato che a questo punto sarete pieni a livelli inverosimili. È un delitto infatti rinunciare alla selezione di formaggi (ovviamente valtellinesi): magri, grassi e semigrassi stagionati o meno stagionati, magari non belli a vedersi ma saporitissimi  e genuini. Impossibile trovarli altrettanto buoni in altri ristoranti della zona.

A questo punto poteva mancare il dessert? Ovviamente no: il tris di dolci è sempre all’altezza del resto delle portate. Consiste in 2 tipi di torte e nell’immancabile tiramisu fatto in casa, a dir poco eccezionale. Per aiutarvi a digerire questa imbarazzante quantità di cibo vi verrà servitoun buon caffè (della moka) e verranno lasciate al vostro tavolo una bottiglia di grappa, una di genepi e una piccola brocca di squisito vov fatto in casa. Anche in questo caso meglio stare all’erta e non esagerare perché in qualche modo bisogna tornare a casa. Oppure, se volete strafare, segnaliamo che l’agriturismo ha anche un paio di camere (da prenotare con qualche giorno d’anticipo) dove passare la notte e smaltire la pantagruelica mangiata.

Un plauso speciale lo merita senza dubbio la gestione. Silvano e sua moglie, quasi da soli, riescono a condurre con maestria la cucina e a servire ai tavoli con discrezione e simpatia. Il fatto che questo agriturismo sia aperto unicamente al weekend (solo d’estate tutti i giorni) ed ospiti al massimo una trentina di clienti, certamente aiuta. In ogni caso, la cura nella ricerca delle materie prime e la passione che questa coppia mette nel proprio lavoro non è facile da trovare in molti dei più blasonati ristoranti della Valle. Gustare i veri sapori di una terra difficile, resa vivibile dalla caparbietà e dalla passione delle sue genti, è un’esperienza indimenticabile.

Per ulteriori informazioni: sito ufficiale dell’Agriturismo Al Tiglio

Foodometro™
•Cucina: casalinga tra le migliori in Valtellina. 8
•Ambiente: rustico alpino. 8
•Servizio: discreto, veloce e cordiale. 8
•Da Non Perdere: soprattutto i formaggi, la carne e gli sciatt

•Da Evitare: cercate di prenotare con discreto anticipo
•Prezzo: massimo 25 euro a testa con vino della casa – onesto a dir poco!
•Giudizio Finale: la VERA cucina valtellinese, abbondante e genuina. 8

Annunci

3 risposte a “Agriturismo Al Tiglio

  1. Pingback: Agriturismo Al Tiglio « Thebigfood » Agriturismi-Italiani.com·

  2. Pingback: Cantine Aperte 2010 (in Valtellina) « Thebigfood·

  3. Pingback: Piccola Guida alla Valtellina da Mangiare « Thebigfood·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...