Ristorante La Cotoletteria

Corso Garibaldi 11, Milano
Tel: 02/874709

Torniamo dopo il lungo ponte dell’Immacolata e di Sant Ambroeus con un nuova recensione di un ristorante: La Cotoletteria, in centro a Milano. Dal nome ci si aspetterebbe un ristorante tipico, con personale dalle chiare origini meneghine. Appena varcata la soglia del locale, vi accorgerete che vi stavate sbagliando (e di grosso).  L’intero team di camerieri è, infatti, dagli occhi a mandorla o in ogni caso non propriamente milanese. Per un attimo potreste anche pensare di essere un po’ storditi e di avere sbagliato ristorante. Non è così. Se vi convincerete a entrare, seppur in preda a dubbi, troverete una sala  piuttosto grande, con lunghe tavolate apparecchiate in modo molto semplice. Più che un ristorante sembra una di quelle pizzerie in cui enormi compagnie di adolescenti si ritrovano per festeggiare il quattordicesimo/sedicesimo compleanno. Sarete veramente confusi: prima pensavate di essere in uno dei tanti ristoranti cinesi impregnati dall’odore di frittura, ora, invece, in una pizzeria di bassa lega. Seduti al tavolo e con in mano il menù, finalmente capirete perché questo strano locale si chiami La Cotoletteria: il piatto principe della cucina milanese è infatti presente sulla lista in ben 15 varianti. Si spazia dalla Classica (la vera cotoletta orecchia di elefante senza troppi fronzoli) a interpretazioni più estrose come La Rustica (sormontata da fontina, salsiccia e cipolle), per arrivare anche a veri propri azzardi gastronomici come La Siciliana (con salsa di pomodoro, melanzane, capperi e olive). Tutte le milanesi sono accompagnate da patatine fritte (in olio stile Mc Donalds…) oppure da insalata. Oltre la cotoletta, poche altre sono le proposte interessanti di questo locale: segnaliamo giusto come discreto antipasto il fritto di fiori di zucca. Il progetto di Marcello Michi, ideatore de La Cotoletteria, è senza dubbio valido: i ristoranti super specializzati hanno ragion d’esistere nell’affollato ecosistema della ristorazione in città. L’idea di fornire al pubblico un’alternativa tutta milanese alla diffusissima pizza è coraggiosa e ambiziosa, come testimoniato anche dal lancio di un programma di franchising (a quanto sappiamo non ancora decollato). Ciò che non ci convince appieno è l’utilizzazione di materie prime non di altissima qualità (esclusa la carne), il personale extracomunitario svogliato e talvolta neppure troppo padrone della lingua italiana e l’ambiente totalmente impersonale. In ogni caso, se non avete troppe pretese e volete gustarvi una discreta cotoletta fumante spendendo una cifra ragionevole, La Cotoletteria può fare per voi.

Foodometro™
•Cucina: cotoletta discreta. 7
•Ambiente: gli anni ’80 non passano mai di moda. 5,5
•Servizio: poco tipico 5
•Da Non Perdere: la cotoletta classica
•Da Evitare: le patatine
•Prezzo: cotolette da 15 a 16 euro – ottimo
•Giudizio Finale: buona l’idea meno la realizzazione 6,5

Annunci

Una risposta a “Ristorante La Cotoletteria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...