Pizzeria Piccola Ischia

Via Morgagni 7, Milano
Tel: 02/2047613

Un venerdì sera a Milano, decidiamo di andare alla pizzeria Piccola Ischia molto ben disposti: tutti ce ne parlano un gran bene da tempo, le guide gastronomiche (come ad esempio la Gambero Rosso Low Cost) decantano la sua pizza napoletana come una delle migliori in città, sul web se ne raccontano meraviglie. Il posto è piccolo ma affollatissimo con tavoli spartani attaccati tra loro, alle pareti affreschi raffiguranti i più classici stereotipi legati alla napoletaneità (il Vesuvio, il golfo, gli alberi di limone etc.) ed  incredibili statue di cartapesta raffiguranti Maradona, Totò e le matrone napoletane. Tutto sembra essere predisposto al meglio: se un locale del genere è così zeppo di gente, la pizza deve essere una delizia, pensiamo. Appena seduti, affiorano i primi dubbi. La pizza dei nostri dirimpettai di tavolo, a vedersi, non sembra nulla di speciale. Ordiniamo anche noi una margherita media (la pizza è disponibile in tre “misure”) e aspettiamo fiduciosi. Dopo un’attesa non lunghissima arrivano i nostri piatti, tagliamo col coltello un’abbondante fetta… ed ecco la delusione!

L’impasto, pur se soffice, risulta infatti piuttosto gommoso. Gli ingredienti di base della pizza sono a dir poco dozzinali: il sugo è scialbo mentre la mozzarella (se così la si può definire… ) non fila assolutamente ed ha un sapore quasi sgradevole. Come se non bastasse, la tanto decantata pizza, è anche salatissima e ci impone la doppia birra media. Il conto, perlomeno, è veramente basso, meno di 20 euro in due. Il servizio è molto efficiente, anche se appena finito di mangiare tende a mettere un po’ di fretta per liberare il tavolo. Usciamo a dir poco delusi e nelle ore seguenti al misfatto cerchiamo inutilmente di digerire la pizza aiutandoci con litri e litri d’acqua, utili anche per stemperare il senso di salato che ci è rimasto in bocca.

Ci si può arrovellare finché si vuole per capire perché una pizza così scadente venga apprezzata dal grande pubblico cittadino. Potremmo, in modo un po’ cattivo, dire che i milanesi non capiscono molto di pizza e non amano spendere troppo. Potremmo dire che le guide ai ristoranti cadono tutte (inspiegabilmente) in un grandissimo abbaglio. In un impeto di benevolenza potremmo anche dire che siamo capitati noi in una serata storta. Quello che non si può certo dire è che la Piccola Ischia sforni le migliori pizze di Milano (per noi lo scettro spetta a Frjenno Magnanno, già recensita qui) e nemmeno che a Napoli si mangi una pizza del genere. Questa sarebbe semplicemente una bestemmia bella e buona.

Foodometro™
•Cucina: pizza scadente e punto. 4
•Ambiente: supertamarronapoletano. 7
•Servizio: efficiente ma sbrigativo. 5
•Da Non Perdere: le statue di Maradona e Totò
•Da Evitare: paradosso per una pizzeria – la pizza
•Prezzo: bassissimo – sui dieci euro a testa per pizza e bevande
•Giudizio Finale: delusione gigante. 4

Annunci

8 risposte a “Pizzeria Piccola Ischia

  1. Pingback: Notizie dai blog su La Migliore Pizzeria Di Napoli·

  2. A noi la piccola ischia era stata consigliata, lungamente decantata come la miglior pizzeria di milano, ci ha grandemente delusi. Una piacevole scoperta è stata invece la pizzeria la Coccinella di piazza minniti, un buchetto di posto, veramente pochi coperti, si mangia solo la pizza, direi che è più che discreta e assolutamente abbordabile come prezzi,da provare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...